Bonifica Amianto

L’AMIANTO, o Eternit, è un minerale fibroso che, soggetto a erosione atmosferica o manipolazione, rilascia particelle tossiche per la nostra salute. E’ considerato altamente cancerogeno.

Può comportare numerosi rischi per la salute dell’uomo a causa di queste particelle/fibre di cui è costituito e che possono essere presenti e inalate in ambienti di lavoro e di vita. Il rilascio di fibre amianto nell’ambiente può avvenire in occasione o di una loro manipolazione/lavorazione o spontaneamente, come nel caso di materiali friabili, usurati o sottoposti a vibrazione.

Negli anni passati questo materiale è stato utilizzato in grande quantità per le tubazioni, tegole di tettoie e garage, canne fumarie e altri manufatti, ma, con il deterioramento, si è venuta a scoprire la sua pericolosità: il danneggiamento dovuto a piogge o sollecitazioni, infatti, aumenta la porosità di questo minerale creando il rischio di inalazione da parte dell’uomo.


I manufatti in amianto sono vietati dal 1992, ma rimangono in essere strutture che necessitano di una bonifica o rimozione dell’eternit.

La Mario Taddei Srl è una azienda iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali con il n° TO01841 nella categoria 10B classe C ed esegue lavori di bonifica e smaltimento amianto dall’anno 1992.

Bonifica amianto: gli interventi

In caso di bonifica amianto, aziende specializzate come la Mario Taddei Srl si occupano di intervenire attraverso piani di lavoro definiti.

In primo luogo, prima fra tutte le fasi, viene effettuata una valutazione sullo stato di conservazione dell’eternit: professionisti specializzati si preoccuperanno di esaminare il sito, determinando quale tipo di intervento sia necessario. Le possibili soluzioni sono essenzialmente due: il confinamento e l’incapsulamento.

Per confinamento si intende l’installazione di una barriera a tenuta che separi l’amianto dalle aree occupate dell’edificio: è indicato quando sia necessaria la bonifica di aree circoscritte (per esempio una colonna).
L’incapsulamento consiste nel bonificare i manufatti composti da amianto compatto o libero, senza che l’operazione comporti uno spostamento degli stessi e viene effettuata attraverso l’uso di prodotti ricoprenti.

Fra gli interventi di bonifica, la prima soluzione è sconsigliata quando sia necessario accedere frequentemente nello spazio confinato: poiché l’amianto rimane nell’edificio, è necessario prevedere un piano di controllo e manutenzione della barriera installata.
Per quanto riguarda l’incapsulamento, i prodotti ricoprenti agiscono creando attorno al manufatto una sorta di rivestimento, che può avere spessori diversi, e che costituisce una insuperabile barriera di contenimento.

E’ bene avere presente che l’attività di bonifica può essere considerata una soluzione meno definitiva della rimozione dell’amianto vera e propria, dato che mantiene comunque presente il minerale nel luogo di intervento. Per questo motivo i siti bonificati attraverso questo tipo di tecniche devono essere sottoposti a controlli periodici che monitorino lo stato e la conservazione dei prodotti utilizzati.

Bonifica amianto e rimozione: le differenze

La Rimozione, o smaltimento dell’amianto, è l’intervento più diffuso perché risolutivo, elimina ogni potenziale fonte di esposizione. Esso prevede il preventivo trattamento delle superfici da rimuovere con prodotto incapsulante, la successiva rimozione dei materiali contenenti amianto e l’installazione di una nuova copertura realizzata con materiali appropriati.

I rifiuti speciali generati dalla rimozione, opportunamente confezionati ed etichettati secondo quanto previsto dalla normativa vigente di riferimento, sono trasportati da trasportatore autorizzato all’impianto di smaltimento finale autorizzato.

La soluzione migliore da adottare dipende dallo stato effettivo in cui il tetto si presenta. Per questo è bene che la cosa sia valutata da personale specializzato che, grazie all’esperienza unita a conoscenze specifiche, sia in grado di decidere se la situazione richiede un vero e proprio intervento amianto di smaltimento, oppure permetta di procedere con un’altra delle tecniche di bonifica in loco.

La Mario Taddei  Srl  grazie all’esperienza maturata dai propri tecnici nel settore, è in grado di risolvere il problema amianto nel pieno rispetto delle normative vigenti e si propone come unico referente per l’intero iter di bonifica dei materiali contenenti amianto.

 

Image
Image
Image
Image