Smaltimento Amianto

Come avviene lo smaltimento dell’amianto?

Dopo la rimozione dell’Eternit, la Mario Taddei S.r.l., che ha proceduto a rimuoverlo, si occupa anche di prepararlo per la procedura di eliminazione.

Lo smaltimento dell’amianto infatti, è un iter che deve seguire procedimenti ben precisi: così come avviene per la bonifica, si parte da un sopralluogo in cui vengono effettuate misurazioni e rilievi fotografici, in modo da stilare un preventivo di spesa preciso. Una volta avvenuta la valutazione iniziale, si comincia preparando il piano di lavoro che dovrà essere consegnato all’ASL competente.

I rifiuti generati dalla rimozione amianto, opportunamente confezionati ed etichettati secondo quanto previsto dalla legge di riferimento, sono consegnati da trasportatore certificato ad una discarica autorizzata a ricevere tali materiali inerti, dopodiché sarà la discarica stessa che si occuperà di spedire i rifiuti ad un’altra discarica che in maniera definitiva procederà al sotterramento in siti appositi.

Come scegliere se intervenire con una bonifica amianto o uno smaltimento amianto? La soluzione migliore da adottare dipende dallo stato effettivo in cui il materiale si presenta. Per questo è bene che la cosa sia valutata da personale specializzato che, grazie all’esperienza unita a conoscenze specifiche, sia in grado di decidere se la situazione richiede un vero e proprio intervento di smaltimento amianto, oppure permetta di procedere con un’altra delle tecniche di bonifica in loco.

La Mario Taddei Srl è iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali con il n° TO01841 nella categoria 10B classe C ed esegue lavori di bonifica e smaltimento amianto dall’anno 1992: grazie all’esperienza maturata dai propri tecnici nel settore, è in grado di risolvere il problema eternit nel pieno rispetto delle normative vigenti e in totale sicurezza.

 

Image
Image